Musellaro

Informazioni

Sindaco: Silvina Sarra
Abitanti: 189
Coordinate: 42°11′39″N 13°57′15″E
Altitudine: 390 m s.l.m.
Comuni Confinanti: Caramanico Terme, Castiglione a Casauria, Salle, San Valentino in Abruzzo Citeriore, Scafa, Tocco da Casauria, Torre de' Passeri

Numeri Utili

Indirizzo: Viale dei Colli 24 - 65020 Bolognano (PE)
Sito Web: Link
Tel: 085 8880132
Fax: 085 8880132

 

Come Arrivare

N/D

Storia

Musellaro è un piccolo centro a 396 metri sul livello del mare, sulla destra del fiume Orta, che qui scorre tra rupi alte e strette , spettacolo paesaggistico unico, con la Maiella che fa da sfondo verso Est e il Morrone verso Ovest. E’ un piccolo angolo del pescarese, in Abruzzo, forse poco conosciuto, ignorato addirittura, dove si resta stupiti di fronte alle meraviglie della natura ed a quanto di intatto è rimasto in questa terra che ancora offre la possibilità di trascorrere periodi di riposo a contatto con l’arte l’antichità e la natura. Sembra essere il luogo ideale per ispirare poeti ed amanti delle arti, immerso com’è in un paesaggio ricco di verde e di frescura; esso conserva ancora gelosamente angoli di incontaminata bellezza. Il borgo di Musellaro è immerso in uno straordinario scenario naturale, alla destra del fiume Orta, con la Maiella sullo sfondo orientale ed il Morrone su quello occidentale. Le più antiche memorie storiche che interessano il paese sono tutte rinvenibili in un documento di straordinaria importanza per l’area casaurense e per l'intero Abruzzo nei secoli X e XI: il CHRONICON CASAURENSE . Il termine Musellaro deriverebbe da un’antichissima ascendenza prelatina (dalla voce mediterranea mosa , luogo paludoso. Le prime attestazioni ci pervengono dal Chronicon nel 982 d.C., quando l’Abate Adamo acquista terreni in Mosellule pertinenze del “castellum nomine Mosillule”, da Sicfredo, figlio di Ota, i cui antenati avevano sottratto all’Abbazia le terre di Musellaro ed operato l’incastellamento. Per lungo tempo, come testimoniano le notizie contenute nel Chronicon Casauriense, l'intera area è stata sotto il dominio della vicina abbazia di S. Clemente a Casauria, cui si deve l'attuale connotazione del paese, anche se resti ancor oggi visibili conferiscono all’abitato, origini ancora più antiche, essendo probabilmente stato un insediamento italico romano, longobardo ed altomedievale. Esistono ancora oggi resti d’epoca romana, che danno al paese origini ancora più remote: colonne di pietra in contrada Nucicchia nonché le lapidi situate attualmente una sull’angolo delle mura del palazzo baronale in Piazza SS. Crocifisso e l’altra incastonata nella base della seconda colonna della chiesa parrocchiale di S.Maria del Balzo, eretta in un’ala del palazzo baronale nei primi anni del 1200, ed infine la stele funeraria rinvenuta in località S. Maria del Monte.

Attrazioni principali

NomeDescrizioneVia TelefonoSito Web
LUOGHI
CHIESE

 

Ristoranti

Nome ViaLocalità TelefonoAltro
Ristorante La TelefericaVia Passolanciano, 14 Lettomanoppello085 8579011
La Locanda Della Pietra CarrataVia Passolanciano, 22 Lettomanoppello085 8570728
Trattoria L'IconicellaVia Passo lanciano, 8Lettomanoppello085 8579016

 

Contattaci