Provincia:

Pescara

Link Utili:

Tel: 085 922343

Descrizione:

Valori naturalistici e paesaggistici di grande interesse per l'ambiente selvaggio e rupestre. La struttura geologica si esprime in alti e precipitosi contrafforti; grande interesse speleologico (Grotta di S.Giovanni) nonché botanico. Il fiume Orfento, che conferisce il nome allo splendido vallone che dalle vette principali del massiccio della Majella scende fino all'abitato di Caramanico Terme, ha eroso nel corso di milioni di anni una delle valli più spettacolari ed importanti dell’Appennino dal punto di vista naturalistico. Le Riserve Valle dell'Orfento I e II occupano un'area dai 500 ai 2.676 m (Monte Focalone) di quota.
Gli strati rocciosi più resistenti hanno dato origine a imponenti bastioni rocciosi e i banchi più compatti formano talvolta lungo le pareti delle grandi tettoie. I più estesi ed accessibili di questi ripari naturali costituirono il primo rifugio degli eremiti che, chiudendoli sul lato a valle, ricavavano facilmente celle, luoghi di culto, ecc. A partire dal 1980 all'interno della Valle dell'Orfento furono reintrodotti cervi e caprioli che, successivamente, hanno ricolonizzato tutto il territorio della Majella. Le notevoli escursioni altimetriche e la diversità delle esposizioni determinano una forte variabilità nelle condizioni climatiche ed in quelle vegetazionali. Molto interessante la presenza stabile della lontra nel bacino fluviale.Per accedere nella Valle dell’ Orfento è necessario ritirare l’autorizzazione gratuita presso il Centro di Visita, in località S. Croce (Cooperativa Majambiente - 085.922343

Mappa

Contattaci